I magazzini automatici Modula possono sopperire alla mancanza di manodopera nel mondo della logistica perché vanno a risolvere molti dei problemi dai quali il fenomeno trae origine. In particolare, secondo il MEOS Global Report di ManpowerGroup, il 75% delle aziende del settore fatica a trovare personale qualificato per le posizioni aperte.

Questo dato, già molto chiaro, diventa ancora più significativo se confrontato con l’anno precedente in cui si segnava un 69%. Le deduzioni che si possono trarre sono due:

  1. La mancanza di manodopera qualificata per il settore è una tendenza irreversibile e con cui le aziende della logistica e delle supply chain in generale devono fare i conti, per mantenere la competitività e il livello di produttività necessario.
  2. Il lavoro per il settore tende ad aumentare, in virtù soprattutto della crescita del commercio online.

D’altro canto, lavorare nella logistica di magazzino viene ancora percepito come un impiego faticoso, pericoloso e ripetitivo e per questo motivo risulta poco attrattivo per le nuove generazioni che difficilmente ambiscono a questo e non acquisiscono quindi le skills richieste dal settore.

L’adozione di un sistema di automazione del magazzino è sicuramente uno dei modi per far convergere le esigenze dei due fronti:

  • Soddisfazione del personale e quindi maggiore attrattività del settore
  • Attenuazione degli effetti riflessi della mancanza di manodopera

Vediamo in particolare come i prodotti Modula – con i magazzini automatici, le soluzioni di picking e le integrazioni robotiche – contribuiscono a mitigare gli effetti negativi della mancanza di manodopera specializzata nel settore della supply chain e della logistica.

Migliore gestione della logistica di magazzino grazie a Modula Warehouse Management System

Un primo modo in cui un’azienda può ridurre il fabbisogno di manodopera è quello di impiegare in maniera più razionale la forza lavoro attuale, ottimizzando allo stesso tempo i processi, le procedure e il tempo impiegato in ogni operazione. Questo può essere fatto con il supporto di un software gestionale del magazzino. Il Warehouse Management System di Modula permette di gestire in modo efficiente e in tempo reale il magazzino e offre numerosi altri vantaggi, poiché:

  • È facile e veloce da configurare, basta un pc
  • Si può utilizzare sia con magazzini tradizionali sia con magazzini automatici
  • Si integra perfettamente con ERP,DMS, MRP e altri sistemi aziendali, permettendo lo scambio di informazioni preciso e puntuale
  • L’interfaccia è semplice e intuitiva e non richiede competenze specializzate oltre ad essere semplice da apprendere
  • Il sistema razionalizza i percorsi e i movimenti degli operatori, rendendo più fluido il loro operato

Modula WMS è modulabile in base alle esigenze e alla complessità del proprio magazzino, consente un’adozione graduale e si può interfacciare con software di gestione più complessi. Se pur adottabile come gestionale stand alone per magazzini manuali, Modula WMS è progettato per dare il meglio di sé nell’utilizzo con i magazzini automatici Modula.

Lavoro semplificato con i magazzini automatici Modula

La più grande quota di personale che il settore della logistica e supply chain fatica a trovare è la manodopera specializzata. Questo anche perché, come detto, attualmente lavorare nella logistica viene considerato faticoso e non particolarmente allettante.

L’adozione dei magazzini automatici Modula può risolvere entrambi i problemi. Investire nei prodotti Modula significa rendere il proprio magazzino non solo più efficiente dal punto di vista operativo, ma anche più semplice e intuitivo nell’esecuzione delle mansioni per il personale non specializzato.
Quali sono le tecnologie e le soluzioni che lo consentono?

  • Software gestionale Modula WMS che, come visto sopra, utilizzato con i magazzini automatici Modula costituisce una soluzione di automazione all in one.
  • Adozioni di ausili visivi , come il Put to Light che permette di individuare velocemente quali e quanti articoli prelevare e collocare nei contenitori delle Picking Station. Il miglioramento della precisione è pari al 99%.
  • Stoccaggio automatico grazie ai magazzini automatici verticali Modula e ai magazzini automatici orizzontali Modula che, gestiti comodamente da pc tramite Modula WMS, individuano la postazione del prodotto e lo trasportano in maniera automatizzata nella baia di prelievo del Modula, dove l’operatore può comodamente prelevare l’articolo e riporlo nella Picking Cart.
  • Integrazioni robotiche, come i robot mobili autonomi AMR e i robot antropomorfi che si integrano perfettamente con il magazzino automatico Modula per lo spostamento e la movimentazione di materiali pesanti e per l’utilizzo in magazzini ad alta intensità o di grandi dimensioni.

Per un operatore della logistica, lavorare in un magazzino automatizzato Modula significa poter essere autonomo sin dal primo giorno, percepire il proprio lavoro come di maggior valore e minore stress poiché alleggerito dei compiti più faticosi e routinari. Infatti, secondo l’Edelman Report, per l’81% dei dipendenti è importante migliorare le proprie skills sul posto di lavoro, e un posto di lavoro che fa questo registra livelli più bassi di turnover tra i dipendenti e una maggiore soddisfazione e lealtà.

Ottimizzazione degli spazi grazie ai magazzini automatici verticali Modula

Con l’avanzata del commercio online, un problema per chi opera nella logistica di magazzino è la necessità di sempre più spazio di stoccaggio. Più spazio significa bisogno di più manodopera, ma anche che l’operatore di magazzino deve percorrere diversi chilometri al giorno durante il proprio turno di lavoro per svolgere la propria mansione di prelievo degli ordini dagli scaffali, un’attività che comporta anche spreco di tempo.

I magazzini verticali automatici Modula permettono invece di:

Modula Lift infatti è personalizzabile nella configurazione in base alle esigenze del magazzino in cui viene inserito e può raggiungere anche i 16 metri d’altezza. Al suo interno i cassetti degli articoli, stoccati con la gestione dinamica delle altezze di carico per ottimizzare gli spazi vuoti, vengono mossi da un elevatore e trasportati fino alla baia di prelievo. Per l’addetto al magazzino significa doversi spostare molto meno poiché lo sfruttamento dello spazio in altezza comporta un risparmio di superficie del 90%.

che permettono all’operatore di essere molto più veloce nel preparare gli articoli da spedire senza doversi spostare più volte. La console Copilot può far risparmiare ulteriore tempo camminato, poiché può essere spostata lungo la baia e quindi essere sempre a portata di mano per la conferma delle operazioni.

Un’attività routinaria svolta manualmente può comportare stress, affaticamento e una percentuale più alta di errori , mentre quando questa è automatizzata l’operatore si può dedicare a operazioni più strategiche e di controllo.

L’azienda che decide di dotarsi di un magazzino automatico verticale Modula ha bisogno di meno personale, ha operatori più soddisfatti e in più un risparmio economico dovuto all’ottimizzazione degli spazi di stoccaggio.

Minori rischi per la salute grazie ai magazzini automatici Modula

Il lavoro in magazzino è spesso percepito come gravoso dal punto di vista fisico. Contrariamente a quel che si può pensare, un magazzino automatico non significa sostituire i lavoratori, ma significa sollevarli proprio da mansioni pericolose, faticose e ripetitive per lasciarli liberi di concentrarsi su operazioni a valore aggiunto per l’azienda.

In particolare, i magazzini automatici Modula, oltre a ridurre gli spostamenti grazie all’ottimizzazione dello spazio e alla logica di merce all’uomo, presentano una baia di prelievo ergonomica e a un’altezza ottimale per evitare piegamenti, sollevamenti e allungamenti. Questo si traduce in una riduzione dei rischi di infortunio e di affaticamento fisico e migliori condizioni di sicurezza e salute degli operatori di magazzino.

Lavorare in un ambiente percepito come sicuro e meno faticoso è sicuramente un fattore di soddisfazione del personale ma anche un plus per nuovi ed eventuali lavoratori.

5 modi in cui i magazzini automatici Modula sopperiscono alla mancanza di manodopera

Possiamo dire che un magazzino automatico Modula compensa il calo di manodopera specializzata nei seguenti modi:

  1. Per utilizzare Modula non serve personale specializzato. Grazie all’interfaccia grafica a colori semplice e intuitiva di Modula WMS, anche il lavoratore non specializzato sarà subito autonomo e operativo.
  2. Gli operatori che lavorano con un magazzino automatico Modula sono più veloci, meno stressati da operazioni routinarie e commettono meno errori, grazie alle soluzioni tecnologiche di picking, allo stoccaggio automatico e all’integrazione coi AMR. Quindi si ha una logistica di magazzino più efficiente con minor manodopera perché si riduce anche il rischio della logistica inversa.
  3. Si riduce il turnover grazie all’abbattimento dei rischi per la salute e sicurezza e all’automazione delle mansioni più faticose.
  4. Con lo stesso numero di persone si possono fare molti più picking.
  5. Aumenta il valore percepito del lavoro nel settore della logistica e supply chain, con maggior soddisfazione del personale.

Se il problema della mancanza di manodopera è una situazione che la tua azienda sta vivendo, allora dovresti prendere in considerazione l’adozione dei magazzini automatici Modula.

Vuoi saperne di più sui magazzini verticali e orizzontali Modula?

Se i magazzini Modula ti hanno incuriosito contattaci e ti spiegheremo come utilizzarli al meglio in base alle tue esigenze.

Contattaci
Contatta Modula