MRO (Maintenance, Repair and Operations): manutenzione e riparazione nella logistica digitale

  • MRO (Maintenance, Repair and Operations): manutenzione e riparazione nella logistica digitale

MRO (Maintenance, Repair and Operations): manutenzione e riparazione nella logistica digitale

26 luglio 2019|Applicazioni|

Viene chiamato MRO (dall’inglese “Maintenance, Repair, and Operating“) e comprende tutta una serie di attività che mirano a garantire la manutenzione, la riparazione e il corretto funzionamento di attrezzature, macchinari e risorse che sono normalmente utilizzate da un’azienda all’interno del processo di produzione.

Si fa dunque riferimento a strumenti che spaziano dalle forniture per ufficio ai prodotti per la pulizia; dalle attrezzature industriali, come valvole, pompe e compressori, agli apparecchi per l’illuminazione; dai materiali per la manutenzione degli impianti, come lubrificanti o guarnizioni, ai computer.

Cosa devono fare le aziende per gestire al meglio le operazioni di MRO

Ci sono imprese che predispongono queste operazioni di manutenzione a posteriori, solo dopo il verificarsi di problemi; altre invece riescono a predisporle preventivamente, basandosi su stime ottenute tramite accurati processi di monitoraggio che consentono di prevedere e “anticipare” i problemi bloccandoli sul nascere.

In ogni caso, disporre di un sistema organizzato che consente di tener traccia e di avere il pieno controllo di tutta la strumentazione necessaria per portare a termine queste operazioni, può essere fondamentale per velocizzare e rendere più efficiente la gestione dei processi di MRO, ridurre i tempi di inattività e contenere anche i costi.

Dei veri professionisti, per operare al meglio, dovrebbero sempre conoscere il quadro completo della situazione e avere a disposizione: una lista delle risorse generalmente utilizzate per portare a termine le operazioni di MRO. Ma anche tutte le informazioni utili a comprendere quali sono i tempi necessari per il rifornimento di tali risorse e qual è lo stato stock del magazzino, in modo da evitare un eventuale esaurimento delle scorte disponibili.

Operazioni di MRO gestite in modo poco efficiente: quali sono i rischi che si corrono

Troppo spesso sottovalutati, i processi di MRO in realtà possono avere forti ripercussioni sul normale funzionamento dell’azienda e se non realizzati in modo efficace possono creare diversi problemi. Il primo tra tutti? Tempi di fermi macchina più lunghi del previsto che rischiano di bloccare la produzione, ritardando i tempi di consegna e compromettendo così anche la soddisfazione del cliente finale.

Una cattiva gestione di queste operazioni può dunque avere un impatto negativo sulle diverse aree aziendali e generare anche delle spese extra non previste.

Non si tratta infatti solo di scegliere gli strumenti e le attrezzature giuste con cui intervenire, si tratta anche di gestire al meglio tali risorse e stoccarle in maniera ordinata, in modo da averle sempre pronte all’occorrenza e scongiurare tempi di fermo operativo troppo lunghi.

Ed è proprio qui che entra in gioco l’inventario.

MRO - Maintenance, Repair and Operations

Perché un’ottima gestione dell’inventario è fondamentale ai fini di un’efficiente gestione dei processi di MRO

Spesso l’incapacità di pianificare e organizzare al meglio le operazioni di manutenzione e riparazione rischia di paralizzare completamente l’azienda. Una scorretta gestione dell’inventario può infatti comportare ritardi nello svolgimento delle operazioni di MRO e di conseguenza anche interruzioni e rallentamenti della produzione.

Solo le aziende che riescono a mantenere diligentemente l’inventario possono agire in modo tempestivo.

Per far si che tutte le risorse di MRO siano a disposizione non appena necessarie, può essere utile ricorrere a sistemi e software che consentono di monitorare, gestire e controllare l’inventario, ma anche disporre di uno spazio adatto in cui conservare le attrezzature.

E in questo i magazzini automatici verticali possono davvero fare la differenza.

Magazzini automatici verticali: perché vale la pena sceglierli per gestire i processi di MRO

Se l’obiettivo è rendere più veloci ed efficienti le operazioni di MRO, i magazzini automatici verticali possono essere di grande aiuto.

Scegliendo i magazzini automatici verticali infatti, non solo si riesce a sfruttare in modo intelligente la superficie a disposizione, risparmiando notevolmente lo spazio a terra, ma si può anche avere il pieno controllo dello stato dell’inventario, abbattendo i tempi di approvvigionamento delle risorse, facilitando il lavoro degli addetti e ottenendo al tempo stesso i massimi livelli di efficienza.

Per svolgere al meglio tutti i processi di MRO ed evitare ritardi o addirittura fermi è fondamentale che strumenti, materiali e prodotti necessari per svolgere queste operazioni siano collocati con criterio in uno spazio facilmente accessibile e i magazzini verticali Modula riescono proprio ad assicurare tutto questo.

Per aumentare il grado di precisione della gestione delle scorte e ridurre il margine di errore, Modula mette a disposizione anche degli ausili visivi, intuitivi e molto semplici da usare, che permettono a chiunque, anche agli operatori privi di competenze specifiche, di identificare al volo i prodotti da prelevare o depositare dal magazzino.

Perché optare per i magazzini automatici verticali: i principali vantaggi di Modula

Concepiti per risparmiare spazio a terra e sfruttare al meglio l’altezza, i magazzini automatici verticali di Modula permettono di stoccare le risorse necessarie per le operazioni di MRO tutte nello stesso luogo, di tracciare ogni loro minimo spostamento e di gestire in modo più semplice e veloce anche i loro riordini.

Inoltre, essendo personalizzabili, i magazzini automatici verticali si adattano facilmente a varie portate, altezze e dimensioni, dunque possono essere impiegati in qualsiasi settore.

Ma ecco quali sono alcuni dei loro principali vantaggi.

Il più grande punto di forza dei magazzini automatici verticali Modula è che permettono di recuperare fino al 90% di superficie a terra, conservando merci e prodotti occupando l’altezza dell’edificio fino a 16 metri.

I magazzini Modula consentono di gestire le operazioni di picking attraverso il cosiddetto principio di “merce all’uomo” che evita lo spostamento degli operatori i quali, aspettando la merce in una postazione fissa definita e non dovendosi più muovere tra mensole e scaffali per depositarla o prelevarla, risultano anche meno esposti a piccoli incidenti e infortuni.

Al fine di aumentare il livello di sicurezza, le soluzioni pensate da Modula prevedono inoltre l’opportunità di utilizzare password e badge per limitare l’ingresso al magazzino e consentirlo ai soli addetti autorizzati; addirittura danno la possibilità di limitare l’accesso a determinati cassetti, che si possono aprire solo se si dispone di permessi specifici.

Un altro grande vantaggio dei magazzini automatici verticali è che consentono di individuare all’istante merci e prodotti, incluse le risorse necessarie per gestire le operazioni di MRO, grazie all’utilizzo di programmi e software ad hoc.

Fondamentale, anche ai fini di uno svolgimento veloce ed efficiente dei processi di MRO, è una buona gestione delle scorte. Con l’installazione dei magazzini automatici verticali, gli addetti ai lavori possono conoscere in tempo reale la situazione della giacenza e hanno la possibilità di allineare quella teorica a quella reale. I magazzini Modula infatti, abbinati all’uso dei software WMS, che consentono la gestione in tempo reale del magazzino con un’interfaccia PC, permettono di tenere traccia di tutti i prodotti che entrano ed escono dal magazzino e di controllare costantemente lo stato dello stock.

Vuoi saperne di più sui magazzini verticali?

Se i magazzini Modula ti hanno incuriosito contattaci e ti spiegheremo come utilizzarli al meglio in base alle tue esigenze.

Contattaci
Contatta Modula