Negli ultimi anni le aziende stanno cercando nuovi sistemi per automatizzare i processi di produzione e di stoccaggio.

Quando l’obiettivo è ottimizzare il lead time e i costi, i vecchi magazzini manuali perdono d’efficacia, essendo stati pensati per servire industrie con esigenze completamente diverse da quelle di oggi.

I nuovi processi produttivi devono saper garantire una risposta competitiva alle dinamiche di mercato, ma questo è possibile solo se si ragiona in ottica 4.0 soprattutto in magazzino.

Come scegliere la soluzione automatica ideale per il magazzino?

Il primo passo per identificare il sistema di stoccaggio più adatto per il proprio magazzino è quello di determinare quali aree possono trarre vantaggio dall’integrazione di un magazzino automatico.

Per stabilire quale struttura automatica adottare tra magazzini verticali e caroselli orizzontali, è indispensabile porsi qualche domanda.

  • Quali sono le altezze della struttura?
  • Lo spazio si sta esaurendo?
  • C’è esigenza di aumentare la produttività?
  • C’è bisogno di un migliore controllo dell’inventario?
  • C’è difficoltà a tenere il passo con la crescente domanda anche se stagionale?
  • Quali tipi di prodotti vengono stoccati?

Magazzini verticali e caroselli orizzontali: i punti in comune

Entrambe le tecnologie si basano sul principio di “merce all’uomo” e offrono vantaggi molto simili: ottimizzazione dello spazio, alta produttività, efficienza, sicurezza, controllo qualità e gestione delle scorte.

Ma qual è il migliore?

La scelta tra un magazzino automatico verticale ed un magazzino automatico orizzontale dipende principalmente dai seguenti fattori:

  1. Spazio disponibile e altezza del soffitto dell’edificio destinato al magazzino
  2. Dimensioni e peso degli articoli stoccati
  3. Ciclo economico

Vediamo di seguito le principali caratteristiche di queste 2 soluzioni.

Magazzini automatici verticali: le caratteristiche

Un magazzino verticale è un sistema di cassetti disposti verticalmente. I cassetti vengono individuati e recuperati automaticamente e consegnati all’operatore direttamente in baia prelievo, in una posizione ergonomica.

I magazzini verticali eliminano la necessità di cercare articoli e garantiscono una fase di prelievo della merce con zero errori grazie al collegamento con il WMS.

Sfruttando l’altezza dell’edificio (dal pavimento al soffitto), questo sistema di stoccaggio permette di recuperare fino al 90% in più dello spazio a terra rispetto agli scaffali tradizionali.

I cassetti possono essere organizzati per articoli di ogni tipo e dimensione: utilizzando separatori e divisori è possibile, infatti, creare il numero esatto di celle all’interno di ciascun cassetto. Queste configurazioni non sono fisse, possono essere regolate in qualsiasi momento per adattarsi alle modifiche delle dimensioni o della quantità degli articoli stoccati.

Le soluzioni di stoccaggio verticale possono anche aumentare notevolmente la produttività e l’accuratezza del prelievo poiché sono dotate di semplici ausili visivi per il prelievo che guidano gli operatori durante la fase di prelievo.

I magazzini automatici verticali sono più efficienti quando:

  • Le altezze del soffitto sono superiori a 4 metri, poiché in questi casi lo spazio in altezza è spesso sprecato e grazie al magazzino verticale invece questo spazio può essere recuperato ed utilizzato;
  • C’è uno stock di merce molto vasto con prodotti di diverse grandezze e peso
  • Il peso e le dimensioni dei prodotti presentano sfide ergonomiche e di ingombro ed è quindi necessaria un’assistenza integrata per il sollevamento

Caroselli Orizzontali: caratteristiche e funzionalità

Il carosello orizzontale è un magazzino automatico adatto a diverse tipologie di ambienti con geometrie particolari, con soffitti bassi, che presentano ostacoli architettonici, in pratica tutti quegli edifici in cui risulta difficile sfruttare la verticalità.

Il carosello orizzontale è composto da trasportatori (bins) montati su un binario ovale che ruota orizzontalmente e trasporta la merce stoccata direttamente all’operatore.

Quando l’operatore richiede un particolare articolo, il carosello orizzontale ruota automaticamente in modo che il contenitore appropriato sia accessibile e l’articolo possa essere prelevato. Anche in questo caso non bisogna andare avanti e indietro alla ricerca della merce.

I caroselli orizzontali sono più efficienti quando:

  • Le altezze del soffitto sono inferiori a 3 metri e c’è sufficiente spazio a terra a disposizione
  • Il budget è ristretto ma non si vuole rinunciare ad un sistema di stoccaggio automatico: i caroselli orizzontali tendono ad essere più economici
  • Le applicazioni richiedono un throughput elevato. Disposti in un pod da 2 a 4 unità, i caroselli orizzontali possono garantire una velocità di prelievo fino a 550 prelievi/ora
  • Il mix di prodotti non cambia spesso e sono a media o lenta movimentazione
  • Applicazioni che devono sempre avere l’accesso all’inventario  anche in caso di emergenza

Quale magazzino automatico scegliere tra verticale ed orizzontale?

In conclusione, per valutare adeguatamente un sistema di stoccaggio e prelievo automatizzato è importante considerare le caratteristiche dell’edificio e le esigenze di movimentazione. A volte la soluzione ottimale coinvolge entrambe le soluzioni di archiviazione.

Con la giusta analisi e progettazione del sistema, l’implementazione di un carosello orizzontale o di un magazzino verticale è un investimento che richiede appena 6 mesi per un ROI (Return on investment) efficace. Ciò è dovuto al miglioramento dell’utilizzo dello spazio a terra, alla riduzione dei costi di manodopera, alla maggiore precisione di picking e al migliore controllo dell’inventario.

Come ottimizzare le operazioni di picking in magazzino?

Il picking è il cuore del magazzino, ed è una delle attività di gestione del magazzino che va progettata con maggior cura e attenzione.

Scarica il nostro approfondimento su come ottimizzare il picking.

SCARICA IL MANUALE SUL PICKING
Quanto ne sai di magazzini verticali? Fai il quiz!