Marposs

Presentazione Azienda

Marposs è un’azienda leader nella fornitura di strumenti di precisione per la misura ed il controllo in ambiente di produzione: misuratori e sistemi di compensazione per rettifiche ed altre macchine utensili; sensori, componenti, hardware e software per raccolta dati e analisi del processo. Nel suo stabilimento di Bentivoglio sono presenti ben 14 Modula, alcuni nell’area produttiva, in reparti diversi e 10 nell’area magazzino/spedizioni.

 

Problema

Marposs fornisce, nel mercato globale, una varietà di clienti che richiedono una elevata personalizzazione di prodotto che, per sua natura, ha anche una notevole complessità tecnica. Un tipico ordine di un cliente Marposs risulta quindi estremamente articolato, complesso ed eterogeneo. La conseguenza è la necessità di dover gestire un grande numero di codici, spesso simili tra loro, ed evitare qualsiasi errore di prelievo. Per questo la zona di approntamento è stata dotata di una batteria di 10 Modula in grado di gestire più di 16.000 codici. Da qui vengono effettuati i prelievi della merce che deve essere preparata per ogni ordine, ma ad esso è stato affiancato un evoluto sistema put to light che consente di velocizzare ed efficientare il processo riducendo praticamente a zero gli errori.

 

Soluzione

Nei 10 Modula a magazzino viene depositata la merce. Al momento della preparazione degli ordini gli operatori effettuano I prelievi della merce richiesta che può trovarsi anche in magazzini diversi. Digitando sul touch screen la richiesta del pezzo necessario, si presenta ad altezza uomo il cassetto del Modula nell’apposita baia e un sistema Laser Pointer indica con una luce verde e una rossa l’esatto pezzo da prelevare.  Preparano una scatola in cui appongono un codice a barra legato all’ordine, la scatola con il materiale già disponibile viene movimentata da un nastro che la conduce direttamente alla zona preparazione dotata del put to light.  Con la sola lettura del codice a barra della scatola, l’operatrice vede illuminarsi di giallo uno scomparto dello scaffale dedicato al put to light e nello spazio illuminato deposita la scatola prelevata dal nastro.  L’operazione continua per diverse scatole, con contenuti diversi.  Quando un ordine è completo (lo si rileva tramite le varie letture dei codici) la cella si illumina, questa volta di verde e questo è il segnale che l’ordine può essere spedito a un altro reparto.  L’operatrice pertanto preleva il materiale nella cella, lo ricontrolla pezzo per pezzo, confrontandolo con le immagini e i codici che le vengono proposte a PC e conseguentemente lo confeziona e lo prepara per la prossima stazione. La combo tra questi 2 sistemi: magazzini automatici e Put to light, sviluppata da Modula a 4 mani con il cliente consente un’estrema precisione, non solo perché riduce quasi a zero la percentuale di errori ma anche perché permette di gestire ordini di elevate complessità, che sarebbero soggetti a costanti revisioni. Il vantaggio non è solo in termini di efficienza per Marposs ma anche in termini di soddisfazione per il suo cliente finale che riceve in tempi record la merce in una sola consegna.

VUOI SAPERE PERCHé ALTRE AZIENDE HANNO SCELTO MODULA?

Contattaci