CONDIZIONI GENERALI DI COMPRAVENDITA PER MODULA S.p.A.

Art. 1 GENERALITA’

1.1 Le presenti Condizioni Generali di Compravendita (d’ora innanzi denominate “Condizioni Generali”) si applicano a tutti i contratti di acquisto e di fornitura (d’ora innanzi denominati “Contratto/i”) stipulati da Modula S.p.A. con Socio Unico, con sede a Salvaterra di Casalgrande (RE) in Via San Lorenzo n. 41, Cod. Fisc. e P.IVA 03197890365 (d’ora innanzi denominata “Modula”) con un proprio fornitore (d’ora innanzi denominato “Fornitore”), per la realizzazione e/o la fornitura di prodotti (d’ora innanzi denominati “Prodotti/o”). Esse costituiscono parte integrante e sostanziale dell’ordine formale emesso da Modula (d’ora innanzi denominato “Ordine”) al quale sono allegate o dal quale esse sono richiamate insieme ai documenti richiamati nell’Ordine, che il Fornitore dichiara di ben conoscere.
1.2 Le norme e le disposizioni di cui alle presenti Condizioni Generali possono essere modificate solamente con disposizioni e clausole scritte.
1.3 Ogni vendita o fornitura a Modula dovrà essere espressamente stabilita da un Ordine. L’Ordine ed ogni successiva variante allo stesso saranno impegnativi per Modula unicamente qualora siano emessi dall’Ente Acquisti di Modula e siano debitamente sottoscritti da propri procuratori dotati di idonei poteri di rappresentanza. Il Fornitore dovrà astenersi dall’effettuare vendite, forniture o, in genere, attività che non siano previste nell’Ordine o nelle successive varianti allo stesso restando espressamente inteso che eventuali vendite, forniture o attività effettuati dal Fornitore e non previsti dall’Ordine o da successive varianti non daranno luogo al riconoscimento di corrispettivi a favore del Fornitore e che Modula si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di richiederne il ritiro o la rimozione a cura e spese del Fornitore stesso.
1.4 Il Contratto si considera concluso e l’Ordine diviene, pertanto, irrevocabile da parte di Modula a partire dal momento in cui perviene a quest’ultima il relativo duplicato (conferma d’Ordine), senza alcuna variazione o aggiunta e debitamente sottoscritto dal Fornitore per accettazione.
1.5 Qualora Modula ed il Fornitore fossero collegati in rete telematica, l’Ordine e la conferma d’Ordine potranno essere trasmessi anche per via telematica. In tal caso il Contratto si considera concluso e l’Ordine diviene, pertanto, irrevocabile nel momento in cui la conferma d’Ordine viene resa disponibile dall’appaltatore del servizio dati telematici presso la casella elettronica di Modula. Resta fermo, in ogni caso, quanto disposto al successivo paragrafo 1.6.
1.6 Ancorché Modula non riceva il duplicato dell’Ordine (conferma d’Ordine) sottoscritto per accettazione dal Fornitore o trasmesso per via telematica, l’inizio dell’esecuzione della fornitura da parte del Fornitore si intenderà, in ogni caso, come accettazione tacita delle presenti Condizioni Generali e delle condizioni specifiche espresse nell’Ordine.
1.7 Eventuali richieste, scritte o orali, di fornitura non impegnano Modula se non al momento dell’emissione dell’Ordine.
1.8 Qualora il Fornitore riscontri nell’Ordine emesso da Modula un errore (od un’omissione) materiale, concernente gli aspetti commerciali o tecnici relativi alla fornitura, dovrà immediatamente segnalare tale circostanza a Modula al fine di consentire a quest’ultima di provvedere alle opportune correzioni e modificazioni dell’Ordine.
1.9 Il Fornitore espressamente riconosce che Modula possa apportare modifiche al Contratto in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta, e fin d’ora accetta le modifiche che non comportino variazione di elementi essenziali dell’Ordine (quali, ad esempio, oggetto della fornitura, prezzo, condizioni di pagamento, etc.).
1.10 Si ritiene come non scritta ed inefficace ogni condizione o modifica apposta dal Fornitore all’Ordine e/o alle presenti Condizioni Generali al momento dell’accettazione dell’Ordine ovvero in ogni altro documento, anche successivo a tale accettazione, che non sia stata espressamente concordata ed accettata per iscritto da Modula.
1.11 Le date ed i termini indicati nell’Ordine sono sempre essenziali.
1.12 Il Contratto e gli eventuali ulteriori documenti d’integrazione ad esso sono esaustivi della disciplina negoziale e formalizzano la totalità degli accordi tra Modula ed il Fornitore in relazione ai Prodotti. Conseguentemente essi annullano e sostituiscono qualsiasi precedente accordo, scritto o verbale, intervenuto tra Modula ed il Fornitore in relazione ai Prodotti.
1.13 Con l’accettazione dell’Ordine il Fornitore dichiara e garantisce quanto segue:
a) di assumere la piena ed intera responsabilità tecnica ed amministrativa afferente l’adempimento del Contratto sia nei riguardi di Modula che di terzi;
b) di disporre dei mezzi anche finanziari e dell’organizzazione necessari per eseguire il Contratto e di assumere la piena responsabilità dell’operato dei suoi dipendenti, anche con riferimento ai danni da questi cagionati a Modula e/o a dipendenti di questa e /o di terzi;
c) di impegnarsi a coordinare, ove necessario, le proprie attività con quelle svolte da Modula, o da terzi designati da Modula, ponendo quesiti e richiedendo informazioni utili all’esecuzione del Contratto;
d) ferma restando la propria responsabilità di dare piena e puntuale esecuzione al Contratto, di impegnarsi a comunicare a Modula, con la massima tempestività e per iscritto, l’insorgere di eventuali fatti e circostanze che impediscano l’esecuzione del Contratto secondo le modalità e le tempistiche ivi stabilite.

Art. 2 RISERVATEZZA, INFORMAZIONI E PROPRIETA’ INDUSTRIALE

2.1 Qualsiasi informazione di carattere commerciale o tecnico (quali, in via meramente esemplificativa, costi, bozze e/o disegni definitivi di progetto, piani, specifiche tecniche, calcoli, documenti in genere ed altri dati) che sia comunicata per iscritto, sia su supporto cartaceo sia su supporto informatico, o verbalmente da Modula al Fornitore in relazione al Contratto dovrà essere e restare confidenziale e riservata in conformità a quanto previsto dal presente articolo. Il Fornitore si impegna a proteggere tutte le informazioni ricevute ed a trattarle con la massima riservatezza, impegnandosi a non divulgare alcun dettaglio ad altri eccetto che ai propri dipendenti e consulenti preventivamente autorizzati a riceverli, in relazione all’attività svolta ovvero a terzi appositamente autorizzati per iscritto da Modula.
2.2 A tal scopo il Fornitore si impegna a comunicare a Modula, per iscritto, il verificarsi di qualsiasi evento che dia luogo alla divulgazione di informazioni riservate, con un preavviso di almeno 15 (quindici) giorni rispetto alla data della divulgazione. Resta comunque inteso che, anche in caso di divulgazione, il Fornitore adotterà tutte le precauzioni atte a minimizzare gli effetti pregiudizievoli derivanti dalla divulgazione stessa. Gli obblighi di cui al paragrafo precedente 2.1 saranno oggetto di adempimento anche successivamente alla conclusione del Contratto fino a quando le suddette informazioni non siano divenute di pubblico dominio per motivi non dipendenti dalla condotta del Fornitore.
2.3 Le informazioni ricevute restano di esclusiva proprietà di Modula e potranno essere utilizzate dal Fornitore solo per l’esecuzione del Contratto e delle attività ad esso correlate. Il Fornitore, si impegna, a semplice richiesta di Modula, comunicata in qualsiasi momento e con qualsiasi mezzo, a restituire immediatamente a Modula le informazioni ricevute per iscritto.
2.4 In relazione ad esse il Fornitore, anche dopo la cessazione del Contratto, è tenuto a:
a) conservarle con la massima cura e riservatezza e, in caso di richiesta, restituirle a Modula;
b) contraddistinguerle come di proprietà Modula nel caso in cui quest’ultima non vi abbia provveduto;
c) non riprodurle e non copiarle se non nei limiti autorizzati espressamente da Modula e non trasmetterle o rivelarne il contenuto a terzi, fino a che esse siano divenute di dominio pubblico per fatto non a lui imputabile;
d) non domandare brevetti o altro tipo di privativa industriale, che, comunque, qualora siano domandati e concessi, dovranno essere ceduti in proprietà esclusiva a Modula
e) non produrre o far produrre e/o fornire a terzi, a qualsiasi titolo, direttamente o indirettamente, prodotti disegnati o realizzati sfruttando le informazioni tecniche di cui sopra;
f) imporre e garantire il rispetto delle obbligazioni derivanti dal presente articolo da parte dei propri dipendenti, fornitori o terzi con lui cooperanti, ai quali egli sia stato autorizzato da Modula a trasmettere le informazioni tecniche di cui sopra, nell’ambito dell’esecuzione dell’Ordine.
2.5 Nel proporre o accettare di studiare e/o adattare per Modula o fornire alla stessa un Prodotto, il Fornitore è tenuto a comunicare preventivamente per iscritto a Modula se e, nel caso, quali titoli di privativa industriale – relativi o applicabili ai Prodotti in questione od a un particolare in essi incorporato – siano di sua proprietà o da lui utilizzati su licenza di terzi. La mancata preventiva comunicazione, da parte del Fornitore, si intenderà come rinuncia a far valere detti titoli di privativa industriale, di sua proprietà, nei confronti di Modula ed anche nei confronti di quei fornitori ai quali Modula possa avere, anche successivamente all’esecuzione dell’Ordine, affidato la produzione dei Prodotti, per suo conto. La mancata comunicazione si intenderà altresì come impegno a procurare a Modula, e a detti altri fornitori, l’autorizzazione ad utilizzare i titoli di privativa industriale da esso Fornitore utilizzati su licenza di terzi.
2.6 Il Fornitore si impegna a non utilizzare, per la realizzazione di altri prodotti analoghi a quelli previsti dall’Ordine le informazioni ed i diritti di proprietà industriale di Modula e di cui sia venuto a conoscenza, salvo il caso in cui sia stato previamente autorizzato per iscritto da Modula.
2.7 Nel caso in cui, in collegamento con lavori di ricerca, progettazione, sperimentazione o sviluppi effettuati in esecuzione dell’Ordine, il Fornitore realizzi invenzioni, brevettabili o meno, ovvero opere dell’ingegno, egli è tenuto a darne comunicazione a Modula ed a mettere a sua disposizione tutte le informazioni e la documentazione utili o necessarie per la realizzazione delle stesse, concedendo contestualmente a Modula il diritto di licenza gratuito e non esclusivo per la produzione o riproduzione (sia direttamente che per il tramite di terzi) e per la vendita e l’uso, in Italia ed all’estero. Qualora l’invenzione oggetto del titolo di privativa industriale ovvero l’opera dell’ingegno oggetto del diritto d’autore applicabili ai Prodotti siano state ottenute dal Fornitore in modo del tutto autonomo e non in collegamento con lavori di ricerca, progettazione, sperimentazione o sviluppi effettuati in esecuzione dell’Ordine ovvero siano state ottenute senza avvalersi delle informazioni, della documentazione o della collaborazione tecnica di Modula, quest’ultima come corrispettivo della licenza pagherà un’equa remunerazione. Il Fornitore si impegna, ove richiesto da Modula, a domandare l’idonea privativa dell’invenzione in Italia e nei principali Paesi esteri oppure a consentire a Modula di farlo, in nome e per conto del Fornitore.
2.8 Nel caso in cui i lavori di cui sopra siano stati eseguiti dal Fornitore in esecuzione di uno specifico incarico di Modula, l’invenzione e i relativi titoli di privativa industriale, i disegni ed in generale i risultati tecnici ottenuti nonché le opere d’ingegno saranno di proprietà esclusiva di Modula, sempre che l’incarico sia stato affidato da Modula a titolo oneroso.
2.9 Il Fornitore garantisce che la produzione, l’uso e la commercializzazione dei Prodotti e dei particolari utilizzati nella fabbricazione dei Prodotti non comportino contraffazione di titoli di privativa industriale di terzi, sia in Italia che all’estero, assumendosi l’onere della pronta definizione delle eventuali pretese di terzi e tenendo comunque Modula indenne da tali pretese e protetta da ogni azione suscettibile di interdire la libera produzione e vendita. In ogni caso il Fornitore manleva Modula da qualsiasi responsabilità e la tiene indenne da qualsiasi onere o pretesa che possa derivare a quest’ultima in relazione all’utilizzo di brevetti, licenze, disegni, modelli, marchi ed altri titoli di privativa industriale, concernenti le forniture, i materiali, gli impianti, i procedimenti ed i mezzi utilizzati nella realizzazione dei Prodotti. Nel caso di contenziosi relativi a tali titoli di privativa industriale, il Fornitore si impegna ad intervenire e sostituirsi a Modula, qualora questa sia citata, assicurandone la difesa e rimborsando a quest’ultima tutte le spese e gli oneri da essa subiti.
2.10 Qualora Modula sia obbligata a cessare di utilizzare i Prodotti in conseguenza delle precedenti domande di rivendica, il Fornitore è tenuto immediatamente a garantire, a sue spese, a Modula, in alternativa, una delle seguenti soluzioni:
a) sostituire o modificare i Prodotti in modo da evitare ulteriori contestazioni sul diritto di utilizzo, fermo restando che dovranno, comunque, essere assicurate prestazioni equivalenti a quelle dei Prodotti originari;
b) riprendere in consegna i Prodotti da Modula, restituendo il corrispettivo percepito.
Resta comunque inteso che, in ogni caso, il Fornitore sarà tenuto al risarcimento dei danni subiti da Modula.
2.11 Il Fornitore si impegna, ove richiesto da Modula, ad apporre il marchio Modula o altri marchi o segni distintivi appartenenti a Modula sui Prodotti e sugli eventuali ricambi, con le modalità e secondo le istruzioni ordinate da Modula. Siffatta applicazione non potrà in nessun caso intendersi come licenza d’uso del marchio Modula. Pertanto, i Prodotti come sopra contrassegnati potranno essere forniti esclusivamente a Modula. L’utilizzo dei marchi Modula dovrà cessare in ogni momento dietro richiesta di Modula e comunque, in ogni caso, con l’ultima fornitura prevista nell’Ordine.

Art. 3 ATTREZZATURE SPECIFICHE E MATERIALI

3.1 Il Fornitore è tenuto ad eseguire la fornitura utilizzando propri macchinari, attrezzature ed una strumentazione opportunamente tarata e/o verificata per l’esecuzione dei controlli pianificati che dovranno essere conformi, regolarmente denunciati e regolarmente mantenuti in ottemperanza alle normative vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro, mettendo a disposizione del committente, nel caso fosse richiesto, opportuna documentazione relativamente alla conformità delle attrezzature utilizzate ed alle attività di verifica periodica e di manutenzione. Sarà inoltre cura del Fornitore rendere disponibili evidenze delle tarature summenzionate su richiesta da parte di Modula.
3.2 Le attrezzature (calibri, stampi, trafile, attrezzature specifiche, attrezzature di controllo, ecc.) che Modula dovesse eccezionalmente mettere a disposizione del Fornitore per l’esecuzione dell’Ordine rimangono di proprietà esclusiva di Modula. L’uso di tali attrezzature è concesso al Fornitore da parte di Modula a titolo di comodato gratuito. La restituzione delle attrezzature avverrà dietro semplice richiesta di Modula, in qualsiasi momento e senza bisogno di motivazione. Il Fornitore è responsabile per la loro perdita, distruzione o danneggiamento.
3.3 In ordine alle attrezzature di cui al precedente paragrafo 3.2, il Fornitore è tenuto a:
a) registrarle come di proprietà di Modula;
b) provvedere, ove richiesto da Modula, ad adeguata copertura assicurativa contro l’incendio, il furto, il vandalismo, i disastri naturali, la manomissione ed altri rischi di perdita o danneggiamento assicurabili;
c) custodirle e utilizzarle con la massima cura e provvedere, a proprie spese, alla manutenzione ordinaria, senza manometterle o modificarle, salvo che per eseguire interventi connessi al miglioramento del processo/Prodotto, da effettuare previa specifica autorizzazione scritta di Modula;
d) segnalare a Modula le riparazioni straordinarie, sostituzioni, modifiche o rifacimenti occorrenti, con la massima urgenza, nel qual caso Modula deciderà se e come provvedervi; le spese relative saranno a carico di Modula sempre che non siano dovute a negligenza o ad altre cause imputabili al Fornitore, nel qual caso ogni spesa sarà a carico di quest’ultimo. Gli eventuali vizi o difetti dei Prodotti, dovuti a difetti delle attrezzature o dei materiali forniti da Modula, che il Fornitore non abbia prontamente segnalato, saranno ad esclusivo carico e responsabilità del Fornitore;
e) non trasferirle fuori dai propri stabilimenti se non nei limiti di quanto di volta in volta preventivamente autorizzato da Modula;
f) consentire agli incaricati di Modula di controllare, durante il normale orario di lavoro, le modalità della loro conservazione ed utilizzazione nonché il loro stato d’uso;
g) non cederle a terzi a qualsiasi titolo e non costituire su di esse garanzie;
h) non utilizzarle o permettere che vengano utilizzate se non per l’esecuzione dell’Ordine anche dopo la cessazione della relativa fornitura e, comunque, non produrre e/o cedere a terzi a qualsiasi titolo, direttamente o indirettamente, per l’impiego in produzione o come ricambi, prodotti disegnati o fabbricati sulla base delle stesse;
i) conformarsi alle istruzioni che gli verranno fornite da Modula in ordine alla loro riconsegna, rottamazione o conservazione per eventuali forniture destinate ai ricambi Modula;
j) verificarne la rispondenza di conformità alle norme di legge antinfortunistiche;
k) utilizzarle in coerenza con quanto previsto dal libretto di uso e manutenzione del fabbricante;
l) assicurare che il personale risulti qualificato al loro utilizzo ai sensi dell’art.73 del D.lgs. 81/2008 e smi;
m) su richiesta di Modula, fornire copia degli attestati di formazione dei propri dipendenti in relazione all’uso delle specifiche attrezzature.
3.4 In caso di indebito uso da parte del Fornitore, Modula si riserva la facoltà di addebitare tutti i danni conseguenti a tale indebito uso.
3.5 Le disposizioni di cui ai precedenti paragrafi 3.2, 3.3 e 3.4 si intendono applicabili per quanto compatibili, anche in relazione ai semilavorati e agli altri materiali di proprietà di Modula che questa abbia messo a disposizione del Fornitore per o in relazione con l’esecuzione dell’Ordine.
3.6 Ogni eventuale attrezzatura sviluppata e fabbricata appositamente o utilizzata per la realizzazione dei Prodotti da parte del Fornitore, sarà impiegata da quest’ultimo esclusivamente per la produzione dei Prodotti. Nel caso in cui le attrezzature fabbricate o utilizzate dal Fornitore per la produzione dei Prodotti siano di sua esclusiva proprietà, il Fornitore concede a Modula l’opzione di acquistare tali attrezzature pagando un prezzo pari al residuo ammortamento delle stesse attrezzature. L’opzione sarà esercitata da Modula tramite richiesta scritta notificata al Fornitore entro 90 (novanta) giorni dall’atto della cessazione del rapporto di fornitura, a qualsiasi causa dovuta.
3.7 Resta inteso che, in qualsiasi caso di risoluzione, anche anticipata, del rapporto di fornitura, il Fornitore si impegna a restituire a propria cura e spese le attrezzature messe a disposizione da Modula o, nel caso in cui Modula eserciti il diritto d’opzione di cui al precedente paragrafo 3.6, a consegnare le attrezzature franco stabilimento Modula.

Art. 4 FORNITURE PERIODICHE O CONTINUATIVE

4.1 Il Fornitore si obbliga, ove ne sia fatta richiesta da Modula a prontamente:
a) modificare le caratteristiche dei Prodotti ordinati;
b) cessare la produzione e la fornitura dei Prodotti ordinati.
In questi casi, purché il Fornitore rispetti le disposizioni di cui al successivo paragrafo 4.2, Modula sarà obbligata a tenere a proprio carico i Prodotti già ultimati o in corso di lavorazione per un quantitativo che, in ogni caso non potrà essere superiore alla somma: 1) delle consegne previste per il mese in cui viene notificato il preavviso di modifica o di annullamento e per il mese successivo; 2) dei semilavorati e delle materie prime per la fabbricazione dei Prodotti oggetto di consegna per il secondo mese successivo e 3) del volume di scorte contrattuali obbligatorie. Detti Prodotti, ultimati o in corso di lavorazione, e le relative materie prime si intenderanno a tutti gli effetti trasferiti a Modula e pertanto il Fornitore sarà tenuto ad attenersi alle istruzioni di Modula con riferimento alla loro destinazione o consegna.
4.2 In tali casi, il Fornitore sarà tenuto a prendere tutte le misure atte a contenere, nel limite del possibile, la quantità dei Prodotti modificati o annullati addebitabili a Modula secondo il precedente paragrafo 4.1 e comunque a conformarsi agli accordi presi di volta in volta con Modula e/o con le istruzioni di quest’ultima, nonché a consentire a Modula il controllo delle giacenze.
4.3 Modula ha il diritto, a suo insindacabile giudizio, di recedere dal Contratto in qualunque momento, dandone comunicazione scritta al Fornitore. In tal caso il Fornitore avrà diritto al pagamento delle forniture effettuate prima della comunicazione del recesso e di quelle già approntate per la spedizione alla data della comunicazione previa consegna delle stesse a Modula. Qualora non sia indicato un termine diverso nella comunicazione di recesso, il recesso stesso ha effetto dal settimo giorno dal ricevimento della comunicazione di Modula da parte del Fornitore (termine di preavviso). E’ espressamente convenuto che null’altro sarà dovuto ad alcun titolo al Fornitore per effetto del recesso da parte di Modula.

Art. 5 AFFIDABILITA’, QUALITA’ E CONTROLLI

5.1 Anche nel caso in cui il Prodotto sia realizzato dal Fornitore in base alla documentazione tecnica e tecnologia messagli a disposizione da Modula, il Fornitore è tenuto ad effettuare e/o far effettuare tutte le prove e/o i controlli necessari a stabilire l’affidabilità e idoneità dei Prodotti previsti nonché la conformità di questi ultimi alle prescrizioni stabilite dalle norme italiane e dell’UE nonché a quelle segnalate da Modula o, comunque, applicabili ai Prodotti. I risultati dei predetti controlli e prove non vincoleranno Modula, la quale si riserva di effettuare propri controlli e di dare il benestare di fornitura a suo insindacabile giudizio.
5.2 Il Fornitore è autorizzato ad iniziare la produzione di eventuali serie solo dopo aver ricevuto il benestare di fornitura di Modula sui primi campioni; è comunque inteso che l’eventuale omologazione degli Enti tecnici Modula e/o il benestare di fornitura di Modula non esonerano né diminuiscono le responsabilità e le garanzie del Fornitore.
5.3 Il Fornitore è tenuto a porre in essere e a mantenere mezzi e processi produttivi e di controllo idonei ad assicurare che i Prodotti, in ogni momento, siano affidabili, di qualità adeguata e conformi alle prescrizioni tecniche indicate da Modula (disegni, norme, capitolati, tabelle campioni omologati e/o depositati, ecc.). Il Fornitore è, inoltre, tenuto a segnalare a Modula le innovazioni tecniche che siano suscettibili di migliorare la qualità e/o le caratteristiche dei Prodotti, nonché le innovazioni tecnologiche che possono interessare la qualità degli stessi.
5.4 Fermi restando le responsabilità e gli obblighi derivanti dai precedenti paragrafi 5.1 e 5.3, il Fornitore si obbliga a consentire l’accesso al personale delegato da Modula e/o, su richiesta di Modula, al personale delegato da committenti di Modula, allo scopo di effettuare ispezioni e controlli sui metodi di lavorazione e/o di collaudo attuati. Il Fornitore nel caso sia richiesto, si obbliga ad emettere un certificato di qualità con il quale egli certifica che i Prodotti spediti a Modula sono stati adeguatamente collaudati e che a seguito di tale collaudo sono risultati idonei. In questo caso i Prodotti spediti a Modula dovranno essere accompagnati dal relativo certificato di qualità, in mancanza del quale Modula avrà il diritto di respingere la merce.
5.5 Nessuna modifica potrà essere introdotta dal Fornitore nella realizzazione dei Prodotti se non a seguito di autorizzazione scritta di Modula, con l’eventuale ridefinizione del prezzo.
5.6 Nel caso in cui i Prodotti ordinati siano soggetti a regolamentazioni legislative, italiane e/o straniere (riguardanti la sicurezza, l’antinquinamento, ecc.), il Fornitore è tenuto a predisporre una documentazione specifica relativa alla omologazione ed ai processi produttivi dalla quale risulti, fra l’altro, con quali modalità, da chi e con quali risultati sono state collaudate le caratteristiche interessate. Detta documentazione dovrà essere conservata dal Fornitore per almeno 10 (dieci) anni e dovrà essere consegnata a Modula su richiesta di quest’ultima. Inoltre, poiché Modula è tenuta nei confronti dei propri committenti a permettere da parte dei medesimi controlli ed ispezioni sui metodi di produzione e di collaudo e sulla documentazione di collaudo, il Fornitore si dichiara disponibile a permettere analoghi controlli ed ispezioni anche presso la propria azienda. Il Fornitore è tenuto ad imporre obblighi analoghi ai propri subfornitori.
5.7 In aggiunta a quanto previsto al successivo paragrafo 6.2 in materia di trasporti, il Fornitore dovrà stipulare, con indicazione del massimale e con primarie compagnie di assicurazione approvate da Modula, idonee polizze assicurative, di gradimento di Modula, in materia di General e Product Liability (RCT/RCO/RCP) a copertura di eventuali danni a persone e cose derivanti dall’esecuzione del Contratto. Resta stabilito che i massimali di tali polizze assicurative in materia di General e Product Liability non dovranno essere inferiori a Euro 3 milioni salva diversa indicazione da parte di Modula.

Art. 6 PASSAGGIO DEI RISCHI - CONSEGNA – SCORTE – PENALI

6.1 Ogni condizione commerciale concordata relativamente al passaggio dei rischi sarà interpretata in base agli INCOTERMS in vigore al momento della formazione del Contratto. Qualora non venisse concordata alcuna condizione specifica, i rischi si trasferiscono in capo a Modula dal momento della consegna eseguita “reso sdoganato” nel luogo indicato da Modula.
6.2 Le operazioni di marcatura, imballaggio, etichettatura, identificazione, spedizione e trasporto dei Prodotti dovranno avvenire conformemente alle istruzioni di Modula ed alle normative ad esse applicabili. Il Fornitore sarà tenuto al risarcimento dei danni derivanti da qualunque ritardo, perdita o danneggiamento dovuti a carenze di marcatura, imballaggio, etichettatura, identificazione, spedizione, per mancato rispetto delle sopraddette istruzioni o normative. In particolare, per il trasporto, salvo ulteriori disposizioni specifiche presenti nell’Ordine o concordate con Modula, il Fornitore si impegna a provvedere ad assicurare il carico per tutti i possibili incidenti o danni che possano occorrere durante il trasporto (a titolo meramente esemplificativo, furto, incendio, danneggiamento perdita, ecc.) con idonea polizza di gradimento di Modula, contratta presso una primaria compagnia di assicurazione, approvata da Modula ed a ricorrere tassativamente a vettori che offrano servizi conformi ai migliori standard internazionali vigenti nel settore (in particolare: mezzi di trasporto idonei al carico trasportato e dotati di adeguato sistema antifurto), soggetti a preventiva approvazione espressa da parte di Modula. Il Fornitore comunicherà a Modula, con congruo preavviso, i nominativi dell’assicuratore e del vettore per approvazione. Modula si riserva la possibilità di richiedere al Fornitore l’utilizzo di avvisi di spedizione telematici in conformità ai propri standard operativi.
6.3 I termini di consegna s’intendono rispettati se i Prodotti sono effettivamente consegnati nei termini pattuiti presso Modula o il terzo destinatario, privi di vizi o difetti e fabbricati a regola d’arte. I giorni occorrenti ad eliminare vizi o difetti dei Prodotti ed a sostituire quelli viziati o difettosi saranno computati quale ritardo.
6.4 I termini ed i programmi di consegna indicati nell’Ordine sono vincolanti ed essenziali e, rispetto ad essi, non sono ammessi né ritardi né consegne anticipate. Modula, pertanto, è autorizzata a rispedire forniture pervenute prima del termine pattuito, a spese e a rischio del Fornitore o ad addebitare a quest’ultimo le spese di magazzinaggio.
In caso di ritardi di consegna non dovuti a circostanze di forza maggiore, Modula avrà, a sua scelta, una o più delle seguenti facoltà:
a) pretendere l’esecuzione dell’Ordine, in tutto o in parte;
b) approvvigionare altrove e in qualunque momento, in tutto o in parte, i Prodotti, a spese e a rischio del Fornitore con l’esclusivo onere di darne comunicazione al Fornitore;
c) risolvere, con effetto immediato, il Contratto di pieno diritto ai sensi ed agli effetti dell’art. 1456 cod. civ., mediante semplice comunicazione scritta al Fornitore.
6.5 Resta in ogni caso salvo ed impregiudicato il diritto di Modula ad addebitare al Fornitore una penale pari allo 0,3% del valore complessivo dei Prodotti non consegnati per ogni giorno solare di ritardo rispetto ai termini di consegna stabiliti nell’Ordine fino ad un massimo del 10% del valore dei Prodotti non consegnati; è fatto comunque salvo il diritto di Modula al risarcimento del maggior danno effettivamente subito.
6.6 Il Fornitore è tenuto a mantenere, a proprie spese e per tutta la durata della fornitura, presso i propri magazzini le scorte di Prodotti necessarie ad assicurare la continuità dei rifornimenti secondo i programmi. Le scorte costituite da materiale collaudato, opportunamente ruotate, dovranno essere disposte in modo da facilitarne l’individuazione e il controllo dei quantitativi da parte degli incaricati Modula. Nel caso di utilizzo da parte del Fornitore delle scorte di riserva per Ordini Modula non preventivati, il Fornitore si impegna a ricostituire tali scorte entro e non oltre il termine di 4 (quattro) settimane dal momento in cui Modula gli abbia fatto pervenire tali Ordini. Qualora le scorte obbligatorie di sicurezza siano definite in Ordine, il Fornitore si impegna al loro mantenimento.
6.7 In caso di inadempienza agli obblighi previsti al precedente paragrafo 6.7, sarà applicabile al Fornitore una penale pari al 20% del valore delle scorte mancanti, salva in ogni caso la facoltà di Modula di risolvere il contratto di fornitura con effetto immediato secondo quanto previsto dal successivo articolo 12

Art. 7 FORZA MAGGIORE

7.1 Nel caso in cui l’esecuzione del Contratto sia impedita dal verificarsi di comprovate circostanze di forza maggiore, intendendosi per tali quegli eventi totalmente al di fuori del controllo del Fornitore (ad esempio: calamità naturali, sommosse, scioperi – solo se nazionali -, ecc.) il Fornitore dovrà darne immediata comunicazione scritta a Modula a mezzo e-mail o fax successivamente confermata a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, dell’insorgere di tale circostanza e dovrà adottare tutti i provvedimenti atti a limitarne gli effetti. In tali casi i termini di consegna si intendono prorogati ed il nuovo termine dovrà essere stabilito dalle parti in comune accordo. La circostanza di forza maggiore non potrà essere invocata qualora essa insorga dopo la scadenza del termine di consegna convenuto. In nessun caso saranno considerati cause di forza maggiore i ritardi dei subfornitori, a qualunque causa imputabili.
7.2 Qualora la circostanza di forza maggiore determini un ritardo nella consegna superiore a 25 (venticinque) giorni o un ritardo anche inferiore ma incompatibile con gli impegni assunti da Modula nei confronti dei propri clienti o con le esigenze produttive di Modula, quest’ultima avrà il diritto di risolvere il Contratto, in tutto o in parte, in qualunque momento, mediante semplice avviso scritto al Fornitore. In tal caso al Fornitore sarà eventualmente dovuto soltanto quanto previsto all’articolo 4 per le ipotesi ivi considerate.
7.3 La responsabilità di Modula è esclusa nel caso di calamità naturali, scioperi, incendi, picchettaggi o altre circostanze al di fuori del controllo di Modula che impediscano il ricevimento dei Prodotti.

Art. 8 ACCETTAZIONE – GARANZIE PER VIZI E DIFFORMITA’, DI DURATA E BUON FUNZIONAMENTO-ASSICURAZIONI

8.1 La semplice presa in consegna e/o il pagamento di Prodotti non possono in nessun caso essere considerati come loro accettazione, la quale avviene a cura dei competenti enti Modula. Il Fornitore potrà inviare proprio personale presso gli stabilimenti Modula, previo accordo con la medesima, per prendere visione dei mezzi e dei procedimenti usati nel controllo di ricevimento e nel collaudo di accettazione. L’accettazione si intenderà tacitamente effettuata da Modula decorsi 3 (tre) mesi dalla consegna, se nulla entro tale termine sarà eccepito. Resta fermo il diritto alla garanzia per vizi occulti o mancato funzionamento anche in caso di accettazione dei Prodotti da parte di Modula.
8.2 Il Fornitore garantisce la conformità quantitativa dei Prodotti sia a quanto pattuito, sia a quanto dichiarato nel rimesso di consegna. Nel caso in cui all’atto del controllo di ricevimento risulti la non conformità quantitativa dei Prodotti consegnati al pattuito, Modula avrà, a sua scelta, una o più delle seguenti facoltà:
a) Accettare le differenze quantitative riscontrate con facoltà di modificare corrispondentemente in aumento o in diminuzione i quantitativi delle eventuali forniture successive;
b) Salve le tolleranze eventualmente pattuite preventivamente per iscritto, respingere la parte della fornitura risultata eccedente, con facoltà, ove il Fornitore non provveda all’immediato ritiro, di rispedire l’eccedenza a spese e rischio del Fornitore o addebitare al medesimo gli oneri di stock e le spese di magazzinaggio;
c) Ottenere che il Fornitore provveda immediatamente all’invio della parte di fornitura risultata mancante, essendo inteso che ogni maggiore onere o spesa per l’immediata integrazione dell’ammanco saranno a carico del Fornitore.
Inoltre, nel caso di differenza negativa tra quanto indicato nella documentazione di consegna e il quantitativo di Prodotti effettivamente consegnati, Modula avrà facoltà di provvedere o far provvedere al controllo al 100% e/o ad altre misure di prevenzione sui Prodotti consegnati di provenienza dal Fornitore e sulla relativa documentazione contabile, verificando, in particolare, la conformità quantitativa alla documentazione di consegna dei Prodotti ricevuti, addebitando al Fornitore, quando sia stato provato che gli ammanchi siano esclusivamente attribuibili al Fornitore e sempre tenuto conto dei termini di resa convenuti nell’Ordine, tutti i costi e le ragionevoli spese relativi ai predetti controlli. Nel caso in cui, all’atto del controllo di ricevimento, risulti la non conformità quantitativa rispetto a quanto dichiarato nel rimesso di consegna, Modula, in aggiunta a quanto sopra previsto, potrà applicare al Fornitore una penale pari al 10% dell’importo del prezzo dei Prodotti mancanti. I reclami di Modula per l’esercizio delle facoltà previste nel presente paragrafo 8.2 dovranno essere comunicati al Fornitore entro 90 (novanta) giorni dalla data di consegna del lotto interessato.
8.3 Il Fornitore garantisce che i Prodotti forniti sono esenti da vizi e conformi a quanto previsto nell’Ordine e dalle prescrizioni normative applicabili ai Prodotti o eventualmente segnalate da Modula, nonché il buon funzionamento e la durata degli stessi per un periodo di 1 (uno) anno dalla consegna dei Prodotti da Modula ai sui clienti sui diversi mercati e, comunque, per un periodo non superiore a 3 (tre) anni dalla consegna dei Prodotti a Modula; ciò in conformità con le modalità descritte nel seguito del presente articolo.
8.4 Nel caso Modula rilevi, vizi, non conformità o mancato funzionamento di uno o più Prodotti, Modula avrà la facoltà di:
a) ottenere, a spese del Fornitore, la pronta sostituzione gratuita dei Prodotti risultanti difettosi;
b) provvedere direttamente alla riparazione dei Prodotti difettosi addebitando al Fornitore tutte le spese;
c) respingere i Prodotti difettosi, a spese e rischio del Fornitore, senza chiederne la sostituzione quando essa, a insindacabile giudizio di Modula, non abbia utilità per Modula.
In ognuno dei casi di cui alle precedenti lettere a), b), e c) sarà addebitato al Fornitore il costo delle operazioni di smontaggio e montaggio dei Prodotti, calcolato in base agli indici di fatturazione Modula ed alle tariffe orarie UCIMU in vigore sui vari mercati.
Per l’esecuzione delle facoltà di cui sopra, i reclami di Modula dovranno essere presentati al Fornitore entro 6 (sei) mesi dalla data in cui viene constatato il difetto; il Fornitore si obbliga ad effettuare gli interventi richiesti sulla base dei predetti reclami essendogli riservata la facoltà di controllare, a proprie spese, la fondatezza degli stessi presso le sedi di rilevamento italiane ed estere, indicate da Modula.
Resta fermo, in ogni caso, l’obbligo del risarcimento degli eventuali maggiori danni subiti da Modula.
8.5 Nel caso in cui il vizio dei Prodotti dipenda dall’uso di materiale difettoso fornito al Fornitore da Modula, il Fornitore sarà esentato dalle obbligazioni previste ai precedenti paragrafi soltanto qualora il difetto del materiale non fosse rilevabile dal Fornitore medesimo in base a diligente collaudo.
8.6 Il Fornitore si obbliga a non immettere in commercio ma a rottamare i Prodotti difettosi o non conformi restituiti, essendo a Modula riservata ogni facoltà di ispezione e controllo per la verifica di tale adempimento. Qualora il Fornitore non proceda tempestivamente al ritiro dei Prodotti difettosi, Modula potrà provvedere direttamente alla suddetta rottamazione e ciò per conto e a spese del Fornitore.
8.7 In aggiunta a tutte le assicurazioni obbligatorie per legge, il Fornitore dovrà stipulare con primarie compagnie di assicurazione di gradimento di Modula, idonee polizze RCT di “Responsabilità civile verso terzi”, “RCP Product Liability” e “Trasporti” al fine di coprire tutte le eventuali responsabilità del Fornitore in relazione alla fornitura dei Prodotti. In particolare il Fornitore dovrà stipulare un’adeguata polizza che copra tutti i possibili incidenti o danni che possa arrecare il Prodotto verso Modula e verso terzi.
8.8 Il Fornitore comunicherà a Modula con il debito preavviso i nominativi dell’assicuratore per approvazione e dovrà produrre a Modula, a semplice richiesta di quest’ultima, tutte le polizze assicurative, a mente del precedente paragrafo 8.7, con l’attestazione della loro vigenza fermo restando che l’esistenza di dette polizze non potrà in alcun modo essere interpretata come limitazione delle responsabilità che gravano sul Fornitore, per legge o in relazione all’esecuzione del Contratto. Di conseguenza il Fornitore risponderà direttamente qualora l’ammontare dei danni verificatisi dovesse superare i massimali previsti sulle succitate polizze.
8.9 Le suddette polizze dovranno essere mantenute in vigore per l’intero periodo di durata delle obbligazioni del Fornitore ai sensi del Contratto.
8.10 Il Fornitore dovrà tenere informata Modula su ogni modifica, sospensione, risoluzione delle sue polizze di assicurazione.
8.11 Nel caso in cui verso Modula fossero avanzate pretese, anche stragiudiziali, per responsabilità civile (compresa la “product liability”) o contrattuale, o fosse contestata a Modula la violazione di prescrizioni legali (sicurezza, inquinamento, ecc.) o contrattuali in conseguenza della difettosità, non conformità o non affidabilità dei Prodotti forniti, il Fornitore sarà obbligato a manlevare e tenere indenne Modula ed a risarcire i danni eventualmente da questa subiti. Modula informerà tempestivamente il Fornitore non appena abbia appreso che la violazione della norma o la chiamata in causa della sua responsabilità sia basata sulla difettosità, non conformità o non funzionamento dei Prodotti forniti dal Fornitore.
8.12 Nel caso in cui Modula attui una campagna di risanamento dei propri impianti per sostituire o riparare Prodotti rivelatisi difettosi, non funzionanti o non conformi alle prescrizioni legali ed anche se il difetto o il non funzionamento o la non conformità si rivelino dopo la scadenza della garanzia, il Fornitore sarà tenuto alla fornitura gratuita e senza spese per Modula dei Prodotti necessari per attuare tale campagna di risanamento e rimborserà a Modula il costo delle operazioni di smontaggio, montaggio e risanamento, sempre che sia accertata la responsabilità del Fornitore.

Art. 9 RICAMBI

9.1 Il Fornitore si impegna a fornire a Modula pezzi di ricambio relativi ai Prodotti per una durata di 10 (dieci) anni dalla consegna degli stessi, fabbricati con materiali e tecnologie uguali o superiori a quelli impiegati nella costruzione dei Prodotti.

Art. 10 CORRISPETTIVO DELLA FORNITURA

10.1 Il corrispettivo per l’esecuzione della fornitura indicato nell’Ordine è espresso al netto delle tasse; tale corrispettivo è onnicomprensivo, forfetario, fisso e definitivo e comprende tutti i costi, gli oneri e le spese di assicurazione, di trasporto - qualunque sia la modalità di sdoganamento –, d’imballaggio, di condizionamento, di scarico, di manutenzione fino al momento della consegna.
10.2 Nel corrispettivo contrattuale si intendono comprese tutte le forniture, le prestazioni, gli oneri e le obbligazioni del Fornitore, anche se non espressamente elencati o previsti o comunque posti a carico del Fornitore stesso nei documenti contrattuali, necessari per l’esecuzione della fornitura a perfetta regola d’arte, secondo le prescrizioni, modalità e tempistiche concordate.
10.3 Eventuali maggiorazioni rispetto al corrispettivo stabilito nell’Ordine saranno dovute solo in conseguenza dell’effettuazione di modifiche previamente autorizzate per iscritto da Modula. In ogni caso Modula dovrà comunicare al Fornitore le proprie intenzioni in ordine alla proposta di modifica del prezzo entro e non oltre 20 (venti) giorni dal ricevimento della proposta; in mancanza, il Fornitore non potrà dare corso alla variante.

Art. 11 FATTURE, DOCUMENTI DI TRASPORTO E PAGAMENTI

11.1 Le fatture devono contemplare i Prodotti oggetto di un solo Ordine, soggetti alla medesima aliquota IVA. Esse devono indicare:
a) il numero e la data dell’Ordine, della posizione dell’Ordine, della richiesta interna di acquisto indicata nell’Ordine, della richiesta di consegna, di codice anagrafico e di codice fiscale del Fornitore, del documento di trasporto e del disegno (ove applicabile);
b) l’elencazione dei Prodotti nella progressione dei documenti di trasporto;
c) l’unità di misura; essa, sia sulla fattura che sul documento di trasporto, dovrà essere quella indicata nell’Ordine e, comunque, in casi particolari in cui ciò non risulti possibile, dovrà essere chiaramente riportata la quantità riferita ad entrambe le unità di misura ed il rapporto intercorrente tra le stesse (ad esempio.: metri X pari a kg Y).
11.2 I Prodotti spediti devono essere accompagnati dal documento di trasporto nel numero di copie richiesto da Modula. Il documento di trasporto deve contenere le seguenti indicazioni: nome del Fornitore, matricola/disegno, numero di codice anagrafico del Fornitore, denominazione del Prodotto, data di spedizione, numero e data dell’Ordine e della richiesta interna di acquisto, numero del magazzino di destinazione, quantitativo del lotto spedito, numero dei colli ed ogni altra indicazione richiesta nell’Ordine. Il numero del documento di trasporto dovrà essere solo numerico, senza barre e non superiore alle 7 (sette) posizioni. Ciascun documento di trasporto dovrà contemplare i Prodotti oggetto di un solo Ordine o programma di consegna.
11.3 I pagamenti verranno effettuati dietro presentazione di fatture emesse secondo le modalità stabilite nell’Ordine e dietro presentazione dei documenti previsti ai precedenti paragrafi 11.1 e 11.2 o di quelli eventualmente previsti nell’Ordine, sempre che detti pagamenti siano effettivamente esigibili alla data dell’emissione delle relative fatture. In caso contrario i termini di pagamento decorreranno dalla fine del mese nel corso del quale i pagamenti divengono esigibili.
11.4 I termini di pagamento verranno pattuiti di volta in volta tra le parti ed indicati nell’Ordine. Salvo quanto diversamente stabilito, essi decorrono dalla data di accettazione, espressa o tacita, dei Prodotti presso Modula.
11.5 In ogni caso la mancata contestazione di una fattura da parte di Modula non può essere considerata come accettazione della stessa.
11.6 Qualora previsto nell’Ordine, dall’importo indicato sulla fattura potrà essere effettuata una ritenuta, nella misura indicata nell’Ordine medesimo, a titolo di garanzia dell’esatto adempimento da parte del Fornitore di tutte le obbligazioni contrattuali. Tale ritenuta sarà vincolata entro i termini pattuiti nell’Ordine. In alternativa alla ritenuta, il Fornitore potrà rilasciare a favore di Modula una fideiussione bancaria e/o assicurativa di pari importo escutibile a prima richiesta e rilasciata da primaria banca o compagnia di assicurazione di gradimento di Modula il cui testo dovrà essere preventivamente approvato da Modula. Gli interessi corrispondenti all’anticipato pagamento dovranno essere preventivamente concordati con Modula e scontati dal prezzo dei Prodotti.
11.7 Da ogni pagamento verranno altresì trattenute le somme eventualmente dovute dal Fornitore a Modula a titolo di penali o a qualsiasi altro titolo.
11.8 In caso di inadempimento del Fornitore a quanto prescritto nell’Ordine e nelle presenti Condizioni Generali, Modula avrà la facoltà di trattenere pagamenti al Fornitore che fossero maturati per prestazioni anteriori o comunque diverse da quelle oggetto dell’Ordine a garanzia dell’inadempimento del Fornitore delle obbligazioni derivanti dall’Ordine nonché di operare compensazioni su tali crediti. Modula avrà inoltre la facoltà di trattenere i pagamenti che fossero maturati per forniture relative all’Ordine a garanzia dell’inadempimento del Fornitore di obbligazioni anteriori o comunque diverse da quelle oggetto dell’Ordine.
11.9 E’ fatto espresso divieto al Fornitore di emettere tratte per il pagamento delle forniture. In ogni caso, qualora venissero emesse, non verranno ritirate e il Fornitore sarà ritenuto responsabile di tutti i danni derivanti dal mancato ritiro.
11.10 Nel caso in cui, su uno o più lotti di Prodotti forniti, venga rilevata una percentuale di Prodotti difettosi o non conformi superiore in misura sensibile rispetto al limite di tolleranza pattuito, Modula avrà la facoltà di sospendere, dal totale dei pagamenti in quel momento dovuti al Fornitore, il pagamento di un importo pari al prezzo del lotto interessato, fino a quando il Fornitore non abbia consegnato i Prodotti o il lotto in sostituzione.
11.11 Fatte salve le disposizioni dei precedenti paragrafi del presente articolo, gli eventuali ritardi nei pagamenti da parte di Modula dovranno intendersi come soggetti ad un saggio di interesse non superiore al tasso legale vigente nel periodo di ritardo determinato ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1284 cod. civ. Il Fornitore non avrà diritto ad alcun risarcimento dei costi sostenuti per il recupero delle somme non corrispostegli qualora non abbia direttamente provveduto a mettere in mora Modula mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al responsabile dell’Ente Acquisti di Modula e siano trascorsi inutilmente 30 (trenta) giorni da tale messa in mora.

Art. 12 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

12.1 Qualora il Fornitore non adempia esattamente a quanto prescritto per la buona esecuzione del Contratto, in conformità a quanto stabilito nelle presenti Condizioni Generali o nel Contratto medesimo, Modula potrà intimargli di provvedere all’adempimento, mediante comunicazione scritta inviata a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, in un termine non inferiore a 5 (cinque) giorni. Decorso tale termine senza che il Fornitore abbia posto rimedio al proprio inadempimento, il Contratto sarà risolto di diritto.
12.2 Oltre a quanto stabilito in altre parti delle presenti Condizioni Generali, il Contratto si intenderà automaticamente risolto, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1456 cod. civ., mediante semplice comunicazione scritta in tal senso di Modula, nell’ipotesi di inadempimento del Fornitore rispetto alle dichiarazioni e garanzie prestate ai sensi e per gli effetti di cui al precedente paragrafo 1.13, nonché alle obbligazioni di cui agli articoli 2 (Proprietà industriale), art.3 (Attrezzature specifiche e materiali), art.4 (Forniture periodiche o continuative), art. 6.4 e 6.6 (Consegne e scorte), art. 8.4 (Difettosità dei Prodotti), ), art 20 (Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.lgs 231/2001 e s.m.i.) delle presenti Condizioni Generali.
12.3 Il Contratto sarà inoltre risolto di pieno diritto, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1353 cod. civ., senza che a tal fine sia richiesta alcuna notifica dalle parti, nel caso in cui siano state presentate a carico del Fornitore istanze di fallimento o avviate altre procedure concorsuali, sequestri, pignoramenti, condanne civili o penali dei legali rappresentanti del Fornitore che ne pregiudichino il buon nome o possano ostacolarne l’attività, nonché nel caso di fusione, liquidazione o cessione d’azienda da parte del Fornitore o di mutamento nella compagine sociale del Fornitore o della sua controllante finale, salvo che, in tali ultimi casi, Modula, previamente informata, abbia fornito il proprio consenso scritto alla prosecuzione del Contratto. Il Fornitore si impegna ad informare tempestivamente Modula in merito al verificarsi di uno degli eventi sopra menzionati. L’avvenuta risoluzione anticipata dei rapporti di fornitura, in conseguenza di una delle ipotesi descritte nel presente paragrafo, non comporterà per Modula alcuna responsabilità nei confronti del Fornitore, fatto salvo il pagamento delle forniture già effettuate, secondo le modalità descritte al precedente articolo 11.
12.4 Modula avrà inoltre la facoltà di risolvere il Contratto, mediante preventiva comunicazione scritta, qualora intervengano situazioni, fatti o atti indicativi di una situazione di sopravvenuta o prevedibile incapacità del Fornitore di assicurare il normale adempimento delle proprie obbligazioni (come, a titolo meramente esemplificativo, nei casi di mancati o ritardati pagamenti verso dipendenti, enti previdenziali, fisco, fornitori o banche, protesti cambiari, esecuzioni mobiliari e/o immobiliari, revoche di licenze o autorizzazioni, atti preparatori e/o iniziali di procedura di liquidazione volontaria, ecc.). In tal caso la risoluzione avrà luogo qualora la situazione di cui al presente paragrafo non venga a cessare entro il termine di 10 (dieci) giorni dalla comunicazione scritta inviata da Modula al Fornitore.
12.5 Nei predetti casi di risoluzione del Contratto, Modula avrà, comunque, la facoltà di trattenere i Prodotti già consegnati, pagandone il relativo corrispettivo dedotto, nel caso in cui la risoluzione sia imputabile a inadempimento del Fornitore, un importo corrispondente al 10% del prezzo contrattuale pattuito per l’intera fornitura a titolo di penale, fatto comunque salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno.

Art. 13 CESSIONE DEL CONTRATTO E DEI CREDITI

13.1 Salvo il preventivo accordo scritto di Modula, il Contratto e/o la sua esecuzione e/o i crediti da essi derivanti non sono cedibili da parte del Fornitore, neppure parzialmente.
13.2 Il Fornitore espressamente acconsente a che Modula abbia la facoltà di cedere il Contratto con il Fornitore a società del gruppo Modula ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1406 cod. civ. Per “società del gruppo Modula” si intendono società direttamente o indirettamente controllate dalla Modula S.p.A., intendendosi come nozione di “controllo” quella stabilita art 2359 cod. civ.

Art. 14 PUBBLICITA’

Qualunque pubblicità che faccia riferimento alle forniture effettuate a favore di Modula, dovrà essere preventivamente autorizzata di volta in volta da Modula per iscritto. In tali casi il Fornitore si impegna ad osservare la forma di pubblicità e tutte le altre condizioni che gli saranno prescritte.

Art. 15 TOLLERANZA

Durante l’esecuzione del Contratto, la tolleranza di una delle parti circa comportamenti dell’altra parte non conformi ad una o più delle prescrizioni contenute nelle presenti Condizioni Generali, o nel Contratto non implica la rinuncia a fare valere in qualunque momento i propri diritti.

Art. 16 INVALIDITA’

16.1 Le clausole delle presenti Condizioni Generali sono correlative ed inscindibili tra loro.
16.2 L’eventuale nullità o invalidità di singole clausole delle presenti Condizioni Generali non comporterà la nullità o invalidità delle altre o dell’Ordine. Le parti si impegnano a negoziare in buona fede una disposizione sostitutiva che possa mantenere l’equilibrio contrattuale.

Art. 17 COMUNICAZIONI

17.1 Ogni comunicazione scritta tra le parti dovrà essere inviata, in lingua italiana, presso le rispettive sedi legali al momento della conclusione del Contratto o presso il domicilio eventualmente eletto a tal fine; in difetto, la comunicazione sarà considerata priva di effetto. Ogni eventuale variazione del domicilio dovrà, inoltre, essere comunicata all’altra parte per iscritto, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Resta impregiudicata la facoltà delle parti, nel caso previsto dal precedente articolo 1.5., di effettuare ogni comunicazione relativa al Contratto nelle diverse modalità pattuite.

Art. 18 INFORMATIVA IN MATERIA DI TRATTAMENTO E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI RESA AI SENSI DEL REGOLAMENTO (UE) 679/2017 e DEL D.LGS. N. 196/2003 “CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI”

18.1 Ai sensi e per gli effetti del Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati personali 2016/679 (“GDPR”), della Normativa Privacy Nazionale, nonché dei successivi provvedimenti in materia (di seguito congiuntamente “Normativa Privacy vigente”) le parti si danno reciprocamente atto che ai fini dell’esecuzione del presente Contratto non verranno poste in essere attività di trattamento di Dati Personali.
18.2 Nell’eventualità in cui il Fornitore venga in contatto con Dati Personali s’impegna ad astenersi da qualsiasi attività di trattamento e a darne tempestiva informazione Modula, la quale nella sua qualità di Titolare del trattamento porrà in essere tutti i necessari adempimenti tra cui l’eventuale predisposizione dell’Accordo di Nomina a Responsabile esterno del trattamento.
18.3 Per quanto riguarda, invece, il Trattamento dei “Dati Personali” relativi a persone fisiche appartenenti alle proprie realtà quali propri referenti e/o rappresentanti, questi verranno Trattati dalle parti contrattuali in qualità di Titolari autonomi, nel pieno rispetto del Regolamento Europeo 2016/679 (“GDPR”) e della Normativa Privacy nazionale.
18.4 Tali Dati verranno Trattati esclusivamente ai fini dell’esecuzione del Contratto e/o per adempiere ad obblighi di Legge.

Art. 19 LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE

19.1 L’Ordine e il Contratto sono retti dalla legge italiana.
19.2 Per ogni controversia tra Modula ed il Fornitore derivante o connessa con l’interpretazione e l’esecuzione dell’Ordine o del Contratto, sarà competente in via esclusiva il foro di Modena, con esclusione di qualsiasi foro concorrente.

Art. 20 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.LGS. 231/2001 E SMI

20.1 Il Fornitore dichiara di aver preso atto del fatto che Modula ha adottato un Modello di organizzazione, gestione e controllo della Società ai sensi del D.lgs. 231/2001 e s.m.i. (Modello) e di aver preso visione del Codice Etico di Condotta (“Codice di Condotta”) reso disponibile sul sito della società (www.modula.eu) che costituisce parte integrante del Modello. Il Fornitore accetta i contenuti del Codice di Condotta ad esso riferibili e si impegna a tenere un comportamento conforme alle norme di legge e ad i principi ed alle regole di cui al suddetto Codice di Condotta. Il Fornitore si impegna altresì ad informare immediatamente e direttamente l’Organismo di Vigilanza di Modula, nel caso in cui venga a conoscenza di comportamenti che potrebbero configurare una violazione del Codice di Condotta da parte di un dipendente/rappresentante di Modula.
20.2 Si precisa che l’inosservanza degli obblighi ed impegni di cui sopra costituisce grave inadempimento contrattuale e comporta la facoltà di Modula di risolvere il rapporto contrattuale in essere, con effetto immediato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1456 del cod. civ., fermo restando il risarcimento dei danni

VUOI CONOSCERE COME VIENE PRODOTTO IL TUO MODULA?

Se sei interessato a un magazzino verticale e vuoi scoprire la nostra fabbrica 4.0 puoi richiedere una visita a un nostro commerciale o scoprirlo nel nostro video

Contattaci